NOVEMBRE


Per me, NOVEMBRE è un mese di ricordi; ha qualcosa di nostalgico e malinconico che mi porta fino a Natale.
E’ un mese in cui ci infagottiamo dentro spessi cappotti. Ci mimetizziamo in piumini per ripararci dal freddo che raggela le nostre giornate. Il caldo vento dell’estate oramai è passato; lo abbiamo lasciato lì indietro. Le giornate sono sempre più corte e la luce elettrica è il nostro sole dalle 4 del pomeriggio in poi.
Sarà un mese del conto alla rovescia, delle promesse di incontri prenatalizi; sarà il mese di attesa, di preparazione al caos di Natale. Si inizierà a parlare come trascorrere i giorni di festa e soprattutto con chi. Giorni in cui il Capodanno sarà il dilemma di molti. Cosa faremo l’ultimo dell’anno? Si parte? In discoteca a ballare fino alle prime luci dell’alba? Oppure divano, scaldoltto, televisore e dopo le 00.00 a nanna?
C’è chi farà il valzer della neve. Consulterà meteo, livelli della neve perché a Sant’Ambrogio è un must iniziare la stagione sciistica.
Chi come me penserà al Natale alla sua atmosfera, pronta a scovare qualche nuova decorazione per la casa. Sarò lì con carte e penna a scrivere la lettera di Babbo Natale come i bimbi. E non di memo mi unirò anch’io a quel valzer propiziatorio della neve … Non può mancare un inverno senza SCI!



Commenti

ALTRI SLANCI VITALI